Italian

La “NORTH PAKISTAN ADVENTURE” è un tour operator che ha sede a Islamabad e che è in grado di organizzare vari tipi di viaggi affascinanti in tutto il Pakistan. Siamo specializzati in trek, tour culturali, safari in jeep, tour a piedi, spedizioni alpinistiche su alte montagne, escursioni con sci, tour di interesse geologico. Inoltre possiamo fornire informazioni per viaggi in Pakistan. Organizziamo anche spedizioni alpinistiche o con sci al Monte Muztagh Ata (nella regione cinese del Sinkiang) e viaggi in Cina attraverso il passo Khunjerab (m. 4.733).

 

La North Pakistan Adventure ha una storia consolidata di servizi di qualità forniti dal nostro staff qualificato e professionale. Le nostre guide hanno una grande esperienza e vi assicurano un viaggio sicuro e piacevole. Conoscono bene tutti gli aspetti del viaggio che vi faranno comprendere in modo approfondito. I membri del nostro staff provengono principalmente dal Pakistan settentrionale e lavorano nel campo turistico da più di dieci anni. Tutte le nostre guide conoscono bene le popolazioni locali, la loro cultura e i diversi tipi di terreno che si attraversano per salire una montagna.

Organizziamo safari con cavalli, cammelli e yak, tour in bicicletta, tour per pescare nei laghi, tour a scopo di ricerca scientifica, tour fotografici durante i quali si possono girare documentari fare semplicemente delle foto. E inoltre organizziamo antichi festival tradizionali e itinerari che abbiamo un qualsiasi interesse. Siamo in grado di offrirvi una vasta gamma di programmi e itinerari diversi sia di gruppo che individuali. Abbiamo vari programmi di avventura e culturali nelle regioni dell’ Himalaya, del Karakorum, dell’Hindu-Kush e del Pamir.

 

PER CONTATTARCI:

   
northpak@isb.comsats.net.pk
northpakistan@dsl.net.pk
ishaq_jan@yahoo.com
www.north-pakistan.com
www.trekkingpakistan.com
www.travelblog.org/Bloggers/NORTH-PAKISTAN
   

 

 

TREKKING IN PAKISTAN


Nella parte settentrionale del Pakistan si incontrano tre delle più imponenti ed alte e anche più giovani catene montuose del mondo: il Karakorum, l’Himalaya e l’Hindu-Kush. La zona settentrionale è un paradiso per i trekkisti; qui c’è la più alta concentrazione di alte vette e di ghiacciai di bellezza, isolamento e immensità come in nessuna altra parte del mondo. Questa meravigliosa terra contiene galassie di montagne coperte di neve svettanti nel cielo, fiumi tumultuosi, ghiacciai giganteschi, verdi prati alpini, cascate, laghi tranquilli, frutteti in fiore, sorgenti fredde e calde, una bellezza di panorami spettacolare che la hanno resa un luogo famoso per il turismo e un paradiso per i trekkisti. Ci sono dei ghiacciai importanti tra i quali citiamo: il Baltoro, il Batutra, il Biafo, l’Hispar. Questi ultimi due formano un corridoio glaciale lungo 117 km. e che è il più lungo dopo quelli che si trovano ai poli. Nella zona settentrionale del Pakistan ci sono più di 20 passi di montagna e 76 strette valli. La migliore definizione che si può dare del territorio della zona settentrionale è:UN DESERTO DI MONTAGNA E UN PARADISO PER GLI AMANTI DELL’AVVENTURA” . La wilderness di ghiaccio e roccia ha attirato moltissimi trekkisti e alpinisti in questa regione di bellezza travolgente che racchiude estremi climatici e di terreno. Ci sono molti luoghi che non sono stati ancora esplorati completamente come la zona oltre Shimshal, la zona dove si trova il villaggio di Misghar e quella a ovest del fiume Karamber nell’Hindu Kush.

 

“La North Pakistan Adventure” ti propone vari programmi di trekking nelle regioni del Karakorum, dell’Himalaya, dell’Hindukush e del Pamir adatti a persone di tutte le età e di tutti i livelli di forma fisica. I nostri trek includono quasi tutto e sono fatti in modo da adattarsi a tutte le tasche e a tutti i tipi di interesse. Cerchia in tutti i modi di tenere bassi i prezzi mantenendo comunque uno standard di qualità dei nostri servizi. Provvediamo anche ad ottenere per voi i permessi per il trek dal Ministero del Turismo nel caso sceglieste di andare in zone riservate, a fornirvi la guida e il cuoco, a organizzare tutto il necessario per il campeggio e la cucina, i trasporti, le prenotazioni per gli alberghi ecc., a seconda delle vostre richieste.

 

IL Ministero del Turismo insieme al Governo del Pakistan ha designato tre tipi di zone per il trekking: le zone aperte, le zone a ingresso limitato e le zone chiuse. Gli stranieri possono fare trek ed escursioni in qualsiasi parte delle zone aperte senza bisogno di avere il permesso per il trekking dal Ministero del Turismo e senza una guida di montagna autorizzata. Per quanto riguarda la zona restricted, i trekkisti devono avere il permesso dal Ministero del Turismo che si può ottenere attraverso qualsiasi tour operator locale; il costo è di 50 US$ a persona, bisogna espletare le formalità, la riunione preventiva e quella consultiva al ritorno dal trek presso il Ministero del Turismo. Nelle zone chiuse è proibito fare escursioni o trekking; queste zone si trovano vicino al confine tra Pakistan e Afghanistan e vicino alla linea di controllo con la zona del Kashmir tenuta dagli Indiani.

 

SPEDIZIONI ALPINISTICHE -


Il Pakistan settentrionale costituisce l’attrattiva più famosa per gli alpinisti. In questa zona c’è il nodo delle quattro grandi catene di montagne: l’Himalaya, il Karakorum, L’Hindu-Kush e il Pamir che contengono la più fitta concentrazione di picchi altissimi esistente sulla terra, compresa la seconda cima più alta del mondo: il K2 (8611 m.). Verso il confine segnato dai fiumi Ishkoman e Karumber Nel distretto di Gilgit si irradia l’estremità orientale della catena nota come Hindu Raj, che significa “Dominio Hindu”. Andando verso nord, si trova il Pamir che si estende nelle regioni dell’ex-Unione sovietica. Dal centro verso nord-est lungo il confine con la Cina si trova la catena del Karakorum, il blocco montuoso più importante del Pakistan che si estende per 250 km. Nell’angolo meridionale, separato dal fiume Indo, si innalza la catena himalaiana occidentale di cui il Nanga Parbat (8125 m.) costituisce l’estremo pilastro occidentale; è nota come “Killer Mountain” (Montagna assassina) perché è la cima più pericolosa della zona. Le altre vette più note della catena occidentale sono il K2 (8611 m.), secondo soltanto all’Everest, l’Hidden Peak (8068 m.), il Broad Peak (8047 m.) e il Gasherbrum-1 (8035 m) e le pareti rocciose più alte del mondo: le Torri di Trango.

Il grande numero di montagne che si innalzano nel suo territorio fa del Pakistan un importante paese e dà possibilità a scalatori, trekkers, amanti della natura,
Il fascino irresistibile di questo mare infinito di pinnacoli aspri e coperti di ghiaccio attirano ogni anno nel Pakistan settentrionale moltissimi alpinisti e amanti della natura che vi arrivano da tutti i continenti. La zona settentrionale del Pakistan è dotata di caratteristiche geografiche uniche al mondo. Qui infatti ci sono le più grandi, le più alte e le più spettacolari catene montuose del mondo. il Karakorum, l’Himalaya e l’Hindu-Kush. In un’area vasta circa 500 km., si trova la più densa concentrazione di alcune delle cime più alte e più erte del mondo, con più di 160 picchi che superano i 7000 m.

 

SCALATE DI VETTE INFERIORI A 6500 m.


Anche nel 2009 il Governo Pachistano e il Ministero del Turismo hanno deciso di abolire il permesso di scalata (climbing permit) e la tassa per il diritto alla salita (royalty) di vette alte fino a 6500 m. allo scopo di promuovere il trekking e l’alpinismo in Pakistan. Ci sono molte picchi spettacolari di altezza inferiore ai 6500 m. nelle catene himalaiane, nel Karakorum, nell’Hindu Kush e nel Pamir lungo gli itinerari per il trekking. Queste vette si chiamano “vette da trekking” e sono aperte alle scalate per le quali la tassa per il diritto di salita, il permesso di salita, l’ufficiale di collegamento e altre formalità NON sono richieste. Se la vetta è situata in una zona “restricted” (con limitazioni di ingresso) allora ci vuole il permesso di trekking rilasciato dal Ministero del Turismo che si otterrà attraverso un’agenzia con speciale licenza governativa pagando una tassa di 50 $ a persona; bisognerà anche prendere una guida autorizzata, fare un’assicurazione personale contro eventuali incidenti e anche una anche per i portatori e il cuoco, la riunione preventiva obbligatoria e quella consultiva dopo la spedizione presso il Ministero del Turismo.

 

Ci sono moltissime vette mai scalate e che non hanno un nome, alcune delle quali sono tecnicamente difficili. La “North Pakistan Adventure” lieta di proporvi delle spedizioni a vette inferiori a 6500 m. in varie regioni dove si svolgono itinerari da trekking. Nella Valle di Shimshal ci sono: il Pir Peak di 6363 m, il Chkorin Sar di 6500 m., il Mingile Sar di 6050 m., il Sonia Peak di 6300 m., l’Adver Sar di 6400m. ecc.
Nella Valle di Hunza ci sono: l’Hunza Peak di 6270 m., il Bomulimoting di 6000 m., il Koksil Peak di 6483 m., il Sakar sar di 6272 m., e molti altri. Nella zona di Skardu ci sono: il Trango Group (la più alta parete di roccia del mondo, con la Trango Tower di 6239 m., la Great Trango di 6286 m.), l’Uli Biafo di 5597 m., il Lobsang Peak di 6295 m., il Mitre di 6100 m., l’Urdukas Peak di 6320 m., 6280 m., 6130 m., il Namika Peak di 6295 m., il Vigne Peak di 6230 m., il Cristal Peak di 6256 m., il Marble Peak di 6256 m., il Lupke Brakk di 6030 m., il Brandu Brakk di 6000 m., l’Uzun Brakk di 6422 m., il Khani Basa Sar di 6500m., il Markrong Chhis di 6340 m., il Piange di 6431 m., ed altre vette nell’Hindu Raj, la maggior parte delle quali non sono state mai salite.


Links